Differences between revisions 3 and 4
Revision 3 as of 2007-12-12 12:08:00
Size: 11604
Editor: anonymous
Comment:
Revision 4 as of 2007-12-12 18:01:42
Size: 12091
Editor: anonymous
Comment:
Deletions are marked like this. Additions are marked like this.
Line 26: Line 26:

'''VIGILI ABBATTONO CAMPO ROM alla MAGLIANA'''


Ennesimo sgombero a Roma. Oltre 50 agenti della polizia municipale hanno abbattuto questa mattina 6 abitazioni, occupate da 25 persone, all'interno del campo nomadi di via Candoni, zona Magliana. Un'operazione alla quale ha partecipato anche il personale dei servizi sociali.
Le abitazioni erano state assegnate a sette nuclei familiari, nessuno dei quali era presente, a quanto si legge sulle agenzie, al momento dello sgombero

Anchor(top)

[:rorinterattiva: Home page Ror interattiva]

[#appunti Appunti e note redazionali]

[:RorFonti: Fonti]

Gr 19:30

Sommario

In primo Piano

Editoriale

NOTIZIE BREVI

ESTERI

ITALIA

VIGILI ABBATTONO CAMPO ROM alla MAGLIANA

Ennesimo sgombero a Roma. Oltre 50 agenti della polizia municipale hanno abbattuto questa mattina 6 abitazioni, occupate da 25 persone, all'interno del campo nomadi di via Candoni, zona Magliana. Un'operazione alla quale ha partecipato anche il personale dei servizi sociali. Le abitazioni erano state assegnate a sette nuclei familiari, nessuno dei quali era presente, a quanto si legge sulle agenzie, al momento dello sgombero

Siparietto


Gr 13:00

In primo Piano

MILANO, 12 DIC - Un operaio di 57 anni e' morto stamattina poco a Milano, cadendo dal quinto piano di una casa dell'Agenzia edilizia residenziale. E' accaduto in via Amadeo, nella zona di Citta' Studi. La vittima, Antonio P. originario di Cittanova (Reggio Calabria) e residente a Milano, era dipendente della ditta privata 'Urbedil impegnata in lavori di ristrutturazione. Le indagini sono condotte dalla polizia.

JELSI (CAMPOBASSO), 11 DIC - Una donna di 43 anni e' morta in un incidente sul lavoro accaduto questa mattina in un'azienda agricola di Jelsi, Campobasso. La vittima e' rimasta intrappolata tra il trattore e il rimorchio del mezzo agricolo. E' stata trovata dai soccorritori priva di vita. I carabinieri stanno svolgendo accertamenti sulla dinamica dell'incidente.

MATERA , 11 DIC - Un operaio di 52 anni e' rimasto ferito in un incidente sul lavoro avvenuto in uno stabilimento dell'area industriale di Pisticci. L'uomo, dipendente di un'azienda di Brindisi, stava eseguendo lavori di smantellamento di un impianto chimico. Intanto in Basilicata sara' istituito un 'Osservatorio regionale degli infortuni e delle malattie professionali', che avra' il compito effettuare un monitoraggio degli incidenti sul lavoro e realizzare progetti di prevenzione.

AVELLINO, 11 DIC - Cinquantaquattro persone sono state denunciate alla magistratura dai carabinieri del Comando provinciale di Avellino. Sono ritenute responsabili a vario titolo di mancata osservanza delle misure di sicurezza sui luoghi di lavoro, impiego di manodopera irregolare e mancata corresponsione dei contributi previdenziali. I militari hanno anche sequestrato diversi cantieri e capannoni industriali, in una vasta operazione in collaborazione con gli ispettori del lavoro.

FIRENZE, 11 DIC - In Toscana, da gennaio a settembre 2007, gli infortuni denunciati sono stati 6.244.

ESTERI

PALESTINA

GAZA: L'aviazione israeliana ha sferrato un nuovo raid nella Striscia di Gaza, dopo quello di ieri che ha causato la morte di 6 palestinesi,uccidendo un miliziano della Jihad Islamica, Sameh Al Aidi. Le Brigate di Al-Quds, il braccio armato della jihad islamica radicale, hanno intanto rivendicato la responsabilità per i tiri di sei razzi contro territori israeliani.

Un palestinese è stato ucciso e altri sono rimasti feriti a seguito di un esplosione nella striscia di Gaza. Non sono ancora chiare le cause della deflagrazione.

Stamane sono stati sparati, a diverse riprese, sedici razzi in diverse località israeliane nel Neghev. Una donna è rimata ferita. Il lancio dei razzi, sparati dalla Striscia di Gaza, è stato rivendicato dalla Jihad islamica, dai bracci armati di al-Fatah e del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, sono la risposta al raid israeliano di ieri nel sud di Gaza

CISGIORDANIA : L'esercito israeliano ha arrestato almeno 13 palestinesi la scorsa notte, in diverse città della Cisgiordania. Lo hanno reso noto fonti della sicurezza israeliana secondo. A Ramallah gli arrestati sono stati undici, mentre due quelli a Betlemme.

NEGOZIATI : Comincia oggi il nuovo ciclo di negoziati tra israeliani e palestinesi. Delegati dei due Paesi si incontrano a Gerusalemme per discutere delle questioni salienti relative ai Territori palestinesi (rifugiati, confini, insediamenti e Gerusalemme Est). E' il primo degli incontri fissati dalla Conferenza di Annapolis. L'ultima volta che le delegazioni dei due Paesi si sono riunite per colloqui ufficiali su questioni chiave è stato a Taba, in Egitto, nel 2001. La delegazione israeliana sarà guidata dal ministro degli esteri Tzipi Livni, mentre quella palestinese dall'ex premier Abu Ala.


LIBANO

Un'esplosione ha scosso un quartiere cristiano nella zona est di Beirut uccidendo quattro persone, tra le quali un generale libanese. Lo riferiscono fonti di sicurezza. L'esplosione è avvenuta a Baabda, alla periferia est della capitale. Le cause non sono state ancora accertate. Il militare ucciso, Francois al-Hajj, era capo delle operazioni contro i miliziani nel campo profughi di Nahr al-Bared. Al-Hajj è stato identificato solo grazie ai suoi documenti, poichè il suo corpo è stato dilaniato nell'esplosione, che ha distrutto l'auto a bordo della quale stava transitando alla periferia est di Beirut, a maggioranza cristiana. Dal 20 maggio al 2 settembre scorsi, l'esercito libanese ha combattuto contro i miliziani di Fatah al-Islam, gruppo integralista che s'ispira ad ak Qaeda, che si erano asserragliati nel campo profughi palestinese di Nahr al-Bared, alla periferia di Tripoli. I combattimenti avevano provocato più di 400 morti, 168 dei quali soldati libanesi.

La Siria ha accusato Israele e 'i suoi agenti' in Libano per l'attentato di oggi alla periferia est di Beirut. Nell'attentato e' stato ucciso il generale Francois al-Hajj. L'agenzia ufficiale siriana Sana cita un portavoce ufficiale che ha dichiarato: 'coloro che beneficiano di questo crimine sono Israele e i suoi agenti in Libano' aggiungendo che 'l'assassinio ha avuto per obiettivo l'istituzione militare libanese e la sua posizione contro Israele'.


IRAQ

E' di 20 civili uccisi e 25 feriti il bilancio, provvisorio, della duplice esplosione di autobomba ad Amara (367 km a sud di Baghdad). I due ordigni sono esplosi a poca distanza nel centro della citta', capoluogo della maggior provincia sciita del Paese. Il duplice attentato e' avvenuto in coincidenza con l'odierna visita a Bassora, la seconda citta' dell'Iraq, 550 km a sud di Baghdad, del premier Nuri al-Maliki.


SOMALIA

Sono stati liberati nella notte i membri della nave cisterna battente bandiera giapponese 'Golden Nori', presi in ostaggio da un gruppo di pirati somali. L'imbarcazione, carica di benzene, era stata abbordata alla fine dello scorso ottobre mentre faceva rotta su Israele. Intercettata dalle navi militari americane, era stata scortata fino al porto di Bossaso, nel nord del Paese, dove, ancora occupata dai pirati, era stata fatta attraccare. Per la sua liberazione era stato chiesto un riscatto di un milione di dollari, ma le autorità somale non hanno chiarito se sia stata versata ai pirati una somma di denaro.


PERU

Alberto Fujimori è stato condannato ieri a Lima a sei anni di carcere dopo essere stato riconosciuto colpevole di violazione di domicilio. Lo riferisce l'emittente radiofonica Rpp. La condanna riguarda l'ingresso nel 2000 nella casa di Trinidad Becerra, ex sposa del suo principale consigliere Vladimiro Montesinos, per prelevare documentazione dei servizi segreti Sin, cassette e video che quest'ultimo vi aveva occultato. Fujimori ha in corso un altro processo per il quale rischia fino a 30 anni per omicidio e sequestro. L'udienza è stata sospesa lunedì perchè l'imputato, dopo aver respinto le accuse, ha manifestato un aumento di pressione.


CANADA

Divampa la polemica fra Italia e Canada in seguito alla morte di Claudio Castagnetta, il giovane di origini italiane deceduto nel settembre scorso in Quebec dopo essere stato più volte colpito dalla polizia canadese con la Taser Gun, l'arma in loro dotazione capace di sprigionare potenti scariche elettriche. L'ambasciatore canadese in Italia, Alex Himelfarb, è stato convocato alla Farnesina per fare piena luce sull'accaduto. Castagnetta era stato fermato in evidente stato confusionale e, secondo quanto affermato dagli agenti, sotto l'effetto di anfetamine. Nella polemica è intervenuto anche Joe Volpe, ex ministro di origini italiane, che ha condannato l'uso della Taser Gun.


RUSSIA

La Russia ha sospeso il Trattato sulle forze convenzionali in Europa, il Cfe. Il presidente russo Vladimir Putin aveva firmato il decreto di sospensione una decina di giorni fa. Sul sito ufficiale del ministero degli Esteri di Mosca ieri sera è apparso l'annuncio che "a partire dalle 00:00, la Russia ha sospeso ogni attività concernente l'applicazione del trattato. Il Trattato - si legge sul sito - da molto tempo non corrisponde più alla realtà contemporanea e all'interesse della Russia nel campo della sicurezza". La decisione è tuttavia "un passo politicamente e giuridicamente giustificato che permette, se ci sarà la volontà politica dei partner della Russia, di ristabilire la sua partecipazione al trattato in breve tempo". L'accordo è stato firmato nel 1990 dai paesi della Nato e dell'allora Patto di Varsavia


ITALIA

BLOCCO TIR

In tutta Italia presidi dei tir su strade e autostrade. Finita la benzina, supermercati quasi vuoti. Per Maurizio Longo, responsabile della Fita Cna, il provvedimento di precettazione non ha validità giuridica. E la polizia fa i primi arresti: tre a Napoli, uno in Sicilia. A Roma sono ancora presidiate dalla polizia le stazioni di servizio della capitale che, durante la notte, sono state rifornite di carburante da autopompe scortate dalle forze dell'ordine

L'AQUILA

Nel 2007 in Abruzzo sono stati 250 gli incendi in cui sono andati persi 8.861 ettari di bosco. Il dato e' stato diffuso nel convegno 'La montagna di San Giuliano, patrimonio da restituire alla citta. Tra le proposte emerse quella di evitare il rimboschimento delle zone colpite per spezzare il binomio incendi-denaro, per non alimentare la spirale degli incendi attraverso i finanziamenti dello Stato.

ITALIA

Siparietto


Gr 9:30

ESTERI

ITALIA


Anchor(appunti)

Appunti e note redazionali

Servizi audio della giornata


[#top Torna a inizio pagina]

gror071212 (last edited 2008-06-26 09:53:57 by anonymous)