Pagina aperta alle 13.37 da Paula. l pomeriggio ci lavorerà Massimo. Paula ha inserito notizie della mattinata da rivedere. Carissim@ inserite vostri suggerimenti, articoli, indicando in questa parte della pagina chi e cosa avete inserito.


Giornale radio serale

SOMMARIO

ITALIA

Discussione alla camera ddl bossi-fini

Manifestazione oggi a Roma delle comunità immigrate

Provocazione Questura di Bologna

A Muros gli abitanti hanno occupato lo scorso 23 aprile la cava

MONDO

Ancora occupazioni in Palestina

Irak chiede intervanto ONU

India - Pakistan: Islamabad pronta alluso dell'atomica

Elezioni e attentati in Algeria

....

DALL'ITALIA

DISCUSSIONE ALLA CAMERA DDL BOSSI-FINI

E' ripreso in aula alla Camera l'esame della legge Fini-Bossi sull'immigrazione.I banchi dell'opposizione sono semivuoti. Gia' questa mattina Ulivo e Prc erano usciti dall'aula per protesta contro la maggioranza che non avrebbe garantito da sola il numero legale. Il provvedimento, che e' composto da 32 articoli, dovra' tornare al Senato.(ANSA).

Si va verso l'accantonamento dell'art. 29 del provvedimento sull'immigrazione. Secondo quanto si e' appreso, dal momento che la mediazione in corso non ha ancora prodotto risultati, la maggioranza punterebbe per il momento ad accantonare l'articolo piu' spinoso del provvedimento (quello a cui si riferisce l'emendamento Tabacci) in attesa di una soluzione che potrebbe venire dal Consiglio dei Ministri di domani. (ANSA). PAE/IMP

La legge Bossi-Fini e' arrivata in aula senza avere ancora la copertura finanziaria adeguata, il ministero dell'Economia sta approntando gli emendamenti necessari per definirla. La Commissione Bilancio della Camera ha fatto una serie di rilievi sulla copertura finanziaria che risulterebbe insufficiente; in particolare ha chiesto di aumentare la previsione di spesa per la permanenza dei clandestini nei centri e per la loro espulsione, portandole da 18,36 milioni di Euro a 25,91 per il 2002; da 115,14 milioni a 122,72 per l'anno prossimo; da 110,07 a 117,69 per il 2004; infine da 85,28 milioni a 109,82 per 2005. Tali fondi verrebbero prese dai Fondi speciali del Ministero dell'Economia.

Nuove norme in arrivo per coloro che chiedono asilo nel nostro Paese. La Camera ha approvato infatti un emendamento al ddl Bossi-Fini nel quale si prevede che il ministero dell' Interno sosterra' gli enti locali che accolgono coloro che richiedono asilo in Italia, tutelano rifugiati e stranieri destinatari di altre forme di protezione umanitaria. L'emendamento stabilisce poi che il ministero dell' Interno attivi, sentiti l'Anci e l'Alto commissariato Onu per i rifugiati, un servizio centrale di informazione, promozione, consulenza, monitoraggio e supporto tecnico agli enti locali, che presteranno i servizi di accoglienza. Questo nuovo organismo sara' affidato, con apposita convenzione, all' Associazione dei Comuni italiani.

Dopo il successo della manifestazione di Vicenza, qualche settimana fa, sindacati e immigrati tornano in piazza nel Veneto contro la proposta di legge Bossi-Fini sull'immigrazione. Per domani pomeriggio corteo che terminera' con un sit-in, alle 18, davanti alla prefettura cittadina. Si prevede una massiccia partecipazione di immigrati. Si calcola che nella provincia di Padova le imprese contino tra i loro addetti almeno il 15% di manodopera immigrata. (AGI) Crc/Sma 301538 MAG 02

Manifestazione oggi a Roma delle comunità immigrate

Oggi pomeriggio alcune organizzazioni di migranti hanno indetto una manifestazione contro quella che sarà la futura legge razzista. sull'immigrazione. L'appuntamento è alle 17.00 a Piazza della Repubblica

manifestazione CPT di sabato 1 giugno Gravissimo provvedimento intimidatorio della Questura nei confronti del corteo di sabato Ieri pomeriggio sono stato convocato in Questura per la risposta alla lettera di preavviso per la manifestazione di sabato 1 giugno contro l'apertura del CPT di via Mattei. Quello che si è verificato, secondo me, è gravissimo. Mi è stata notificata una prescrizione sulle modalità del corteo (è la prima volta che capita in questa città) con questi contenuti: "Considerato che in precedenti circostanze ed in particolare in data 31/12/2001 e 25/1/2002, gruppi di persone appartenenti al movimento del Bologna Social Forum, nel corso di manifestazioni non preavvistate di protesta, hanno posto in essere atti vandalici e danneggiamenti in danno della predetta struttura, ancorché non funzionante; ritenuto che non potendosi escludere analoghi comportamenti nel corso della manifestazione, con conseguenti gravi turbative all'ordine e alla sicurezza pubblica, siano sussistenti ragioni per prescrivere specifiche modalità nello svolgimento della manifestazione; letti l'art.17 Cost., l'art. 18 TULPS, l'art.19 RD 06/05/1940, n. 635; prescrive ai promotori di attenersi al seguente itinerario: Via Lenin - Via Mattei, fino alla prossimità del civico 48 di via Mattei, all'altezza dell'ingresso dell'azienda Bartolini, ove il corteo avrà termine. I contravventori alla presente prescrizione sono puniti con l'arresto fino a un anno e con l'ammenda da L. 400.000 a L.800.000. Il Questore Argenio".

A Muros gli abitanti hanno occupato lo scorso 23 aprile la cava

A Muros, piccolo paese vicino Sassari, gli abitanti del paese insieme a vari compagni, hanno occupato lo scorso 23 aprile la cava che la Regione sarda ha dato in concessione all'impresa di Modena Caolino Pancera per l'estrazione delle sabbie siliciche. Stando alla concessione la Pancera può espropriare 180 ettari si territorio comunale, fino alle primecase del paese. La decisione di occupare è venuta quando la notte del 9 aprile i lavoratori dell'impresa emiliana sono entrati di nascosto nella cava per iniziare l'attività di estrazione, seza essere disturbati dalle proteste della popolazione.ror

LAVORO - Il governo ha convocato per domani pomeriggio i sindacati e le associazioni imprenditoriali per riprendere il confronto sulla riforma del mercato del lavoro. L'appuntamento, si apprende da fonti sindacali, e' fissato per le 16,30 a Palazzo Chigi.

MONDO

PALESTINA

Le truppe israeliane sono entrate oggi nel villaggio di Farun, a sud di Tulkarem, e hanno arrestato sei abitanti sospettati di non meglio precisate attività antisraeliane. Lo ha annunciato stamane un portavoce militare, confermando che in precedenza truppe e blindati sono entrati per alcune ore nel settore autonomo di Hebron dove hanno arrestato quattro palestinesi ricercati da Israele. Tra questi ci sarebbero due esponenti di Hamas e della jihad Islamica. Le truppe sono poi uscite da Hebron. E soldati di guardia a un posto di blocco all'altezza di Qalandiya, all'uscita da Gerusalemme est per Ramallah, hanno sparato proiettili di gomma e lanciato candelotti lacrimogeni contro centinaia di palestinesi che protestavano perché veniva loro impedito di entrare nel territorio autonomo palestinese. 18:17) ESERCITO ISRAELIANO ABBANDONA NUOVAMENTE BETLEMME (BRIEF, GENERAL) L’esercito israeliano ha iniziato oggi ad evacuare la città cisgiordana di Betlemme, che aveva rioccupato lunedì scorso. L’incursione, che ha riguardato anche altri centri minori della zona, era stata giustificata con l’esigenza di dare la caccia ad alcuni sospetti terroristi e consolidare i risultati ottenuti su questo fronte con l’operazione ‘Muraglia di difesa’. In questi giorni i mezzi corazzati avevano fatto la loro comparsa nuovamente anche sulla piazza della Mangiatoia, di fronte al complesso della Natività, al centro di un lungo assedio conclusosi il 10 maggio passato con la liberazione delle decine di palestinesi che si erano asserragliati nella Basilica e il trasferimento in Europa dei 13, fra loro, che lo Stato ebraico ha indicato come terroristi.

Intanto il presidente Yasser Arafat ha ratificato la "legge fondamentale", nucleo della futura costituzione palestinese. Un gesto, sostengono i parlamentari, che è un primo passo verso la fine dell'accentramento dei poteri nelle sue mani. La Costituzione che sarà stilata solo dopo la nascita dello stato palestinese. Ma già prevede la separazioni dei poteri esecutivo, legislativo e giudiziario. Per quanto riguarda invece Israele, il ritorno del partito ultraortodosso israeliano Shas nel governo del premier Ariel Sharon sembra ormai prossimo. La formazione politica ha accettato di votare alla Knesset a favore del piano economico di emergenza del governo, pur riservandosi il diritto di criticarlo nella fase del dibattito parlamentare. La Repubblica

Il ministro degli esteri danese Per Stig Moller ha chiesto all'ambasciatore di Danimarca in Israele di verificare il trattamento riservato in carcere al dirigente palestinese Marwan Barghuti, e di controllare in generale se Israele stia rispettando le norme internazionali nella detenzione dei prigionieri palestinesi. Secondo diverse organizzazioni internazionali, tra cui il Centro per la riabilitazione delle vittime della tortura, che ha sede in Danimarca, Barghuti, che e' stato arrestato il 15 aprile scorso a Ramallah, viene tenuto sveglio 20 ore al giorno, legato strettamente a una sedia. (ANSA).

IRAQ - L'Iraq ha invitato il segretario generale dell'Onu, Kofi Annan, a intervenire per ottenere la cessazione dei raid di aerei da combattimento nordamericani e britannici nel nord e nel sud del paese. In un messaggio inviato ieri ad Annan, il ministro degli esteri iracheno Naji Sabri afferma che "le zone di esclusione aerea imposte nel nord e nel sud dell'Iraq dall'amministrazione del male americana e dal suo alleato britannico costituiscono un'aggressione e un atto di terrorismo". Nel messaggio, pubblicato dall'agenzia ufficiale Ina, Sabri aggiunge che "la comunità internazionale è chiamata a adottare le misure adeguate per porre termine" ai raid Usa-Gb. E ricordiamo che da ieri la Camera dei Deputati sta discutendo una mozione che impegna il Governo a chiedere la revoca dell'embargo all'Iraq. Ieri, per la revoca all'embargo c'era stato un presidio davanti a Parlamento organizzato da "Un Ponte per...". Per ora non abbiamo ricevuto notizia di un nuovo presidio per oggi. Indymedia

INDIA - PAKISTAN - Il governo degli Stati Uniti starebbe preparando l'evacuazione di cira 64mila nordamericani da India e Pakistan a causa della crescente tensione tra le due potenze nucleari asiatiche sul conteso stato del Kashmir. E per gridare "no" ad un'eventuale guerra tra India e Pakistan alcune organizzazioni pacifiste hanno organizzato un pubblico raduno per il primo giugno prossimo a New Delhi (in India). Sarà diffuso un documento in inglese, hindu e urdu con cui si tornerà ad invocare pace e giustizia tra India e Pakistan. ISLAMABAD - Continua a destare preoccupazione la crescente tensione tra India e Pakistan. Il nuovo ambasciatore di Islamabad all'Onu, Munir Akram, ha detto che il suo Paese non puo' rinunciare alla minaccia di usare per primo la bomba atomica perche' questo vorrebbe dire dare all' India la licenza di uccidere. Un conflitto scoppiera' solo se l'India lo comincia' ha precisato poi il presidente pachistano Musharraf. Lungo il confine, continuano gli spostamenti delle truppe. (ANSA).

ALGERIA - Sono iniziate stamani alle 8, ora locale, le operazioni di voto per le elezioni legislative in Algeria. Sullo sfondo, l'ennesima notizia di un massacro: 23 persone sono state uccise da un gruppo armato la notte scorsa in una zona a 200 chilometri a ovest di Algeri. Gli algerini sono chiamati a eleggere i 389 deputati del nuovo parlamento che rimarrà in carica per cinque anni. In lizza ci sono quasi diecimila candidati, espressione di 23 partiti e 120 liste indipendenti. L'impressione degli osservatori è di un diffuso scetticismo tra gli elettori, che riterrebbero questo un voto inutile, destinato a non cambiare le cose. La Repubblica Dall’inizio di maggio, in Algeria sono state uccise circa 200 persone, molte delle quali appartenenti alle forze di sicurezza.

empire poker - texas holdem poker empire poker | texas holdem - poker texas holdem online poker | online poker - empire poker online poker texas holdem |

gror300502 (last edited 2008-06-26 09:59:31 by anonymous)